BARI NAPOLI TORINO
BOLOGNA PADOVA TRIESTE
FIRENZE PALERMO VERONA
GENOVA RIMINI VENEZIA
MILANO ROMA
linkEVENTI DEL 14/12/2017
tutti
locali
gallerie
concerti
disco
djset
festival
libri
musei
radio
riviste
teatri
cinema
degustazioni
video
0102
03040506070809
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31
http://www.misvago.it/banner.php
MUSEO VIOLINO: CECILIA ZIANO IN CONCERTO CON UNO S
Quando: dal 08/03/14 al 09/03/14
Dove: Museo del Violino Palazzo dell’Arte - Piazza Marconi 5 – 26100 Cremona
Sito: www.museodelviolino.org
Email: info@museodelviolino.org
INFO
WEEK END AL MUSEO DEL VIOLINO: 8 E 9 MARZO 2014

Domenica mattina la violinista Cecilia Ziano suona lo Stradivari “Clisbee”
Al pianoforte Alice Baccalini. Musiche di Bach, Beethoven e Schumann
a soli 10 euro.

Il concerto di domenica 9 marzo è il secondo appuntamento della rassegna “L’eredità di Nicolò Amati”, un programma di concerti in mattinée domenicale (biglietto 10 euro), che fino a giugno condurrà tutti gli appassionati alla scoperta dei protagonisti della liuteria cremonese della seconda metà del Seicento con gli strumenti di Amati, Guarneri, Stradivari e Rugeri, esposti nel Museo del Violino.

Sabato terzo appuntamento con la liuteria del ‘900
con l’inaugurazione della mostra “Giuseppe Fiorini e la scuola bolognese”

La scuola felsinea tra Otto e Novecento è protagonista della mostra “Giuseppe Fiorini e la liuteria bolognese” allestita fino a venerdì 11 aprile in una sala del Museo del Violino. Per l’inaugurazione, alle ore 10,45 di sabato 8 marzo, in programma un faccia a faccia con Roberto Regazzi, storico e costruttore egli stesso, che accompagnerà il pubblico alla scoperta della liuteria bolognese: nel corso dei secoli la Città emiliana è stata centro e crocevia di grandi personalità artistiche e musicali, che hanno permesso il fiorire di un artigianato liutario d’eccellenza. Se la tradizione liutaria della città emiliana affonda le proprie radici nel medioevo, in epoca moderna il capostipite è Raffaele Fiorini, che ha divulgato la sua tecnica eccellente a discepoli quali Augusto Pollastri, Cesare e Oreste Candi, Giuseppe Fiorini e Armando Monterumici. Più recente, ma altrettanto importante, è stato il contributo dato alla tradizione locale da parte di Otello Bignami.

Un legame particolare lega Cremona a Giuseppe Fiorini: nel 1920 acquistò dalla marchesa Paola Dalla Valle del Pomaro di Torino, forme, modelli, attrezzi e disegni utilizzati da Antonio Stradivari. Per battere un concorrente, dovette indebitarsi per una somma ingente, ma dieci anni dopo donò la collezione alla città di Cremona, con l'obbligo che fosse pubblicamente esposta e col proposito di fondare una scuola di liuteria.

Oggi questi reperti stradivariani si possono ammirare al Museo del Violino: una raccolta unica per interesse e importanza storica, che svela ai liutai di oggi i segreti di Stradivari. Fiorini stesso ne seppe far tesoro, realizzando strumenti di qualità eccellente, dove l’importante tradizione della scuola bolognese incontra la lezione cremonese in una sintesi di affascinante bellezza.
Today And Tonight
DiscotecheRistoranti
DiscopubPizzerie
BirrerieRistoranti etnici
PubTaverne/osterie
EnotecheCocktail bar
Music clubCreperie
LudotechePaninoteche
Sexy clubBar/gelaterie
dove dormire
HotelBed & Breakfast
VIGNETTELUI E LEI
BARZELLETTEFORUM
VIDEO BUFFICHAT
FOTO BUFFEDIRECTORY
PIATTI ETNICICOCKTAILS
GIOCHI
/Cremona/index.php?zone=speeddate
ARTETELEVISIONE
TEATROGOSSIP
CINEMAOROSCOPO
banner pubblicitari segnala un locale segnala un evento
Copyright 2001-2017 Misvago.it       PRIVACY    Cookie Policy    DISCLAIMER    CONTATTI    LINKS    SPEED DATE    SPEED VACANZE