BARI NAPOLI TORINO
BOLOGNA PADOVA TRIESTE
FIRENZE PALERMO VERONA
GENOVA RIMINI VENEZIA
MILANO ROMA
linkEVENTI DEL 20/11/2018
tutti
locali
gallerie
concerti
disco
djset
festival
libri
musei
radio
riviste
teatri
cinema
degustazioni
video
010203
04050607080910
11121314151617
18192021222324
252627282930
http://www.misvago.it/banner.php
AUTONOMIA E GOVERNO 1861 / 1914 LETTURE DI UN TERR
Quando: dal 08/06/13 al 03/11/13
Dove: Musei Provinciali di Gorizia - Borgo Castello 13
Email: : musei@provincia.gorizia.it
INFO
LA PROVINCIA DI GORIZIA E GRADISCA:
AUTONOMIA E GOVERNO 1861 / 1914
Letture di un territorio

Giovedì 6 giugno 2013, ore 16.00

Sala conferenze
Musei Provinciali di Gorizia
Borgo Castello 13

Intervengono:

Enrico Gherghetta
Presidente della Provincia di Gorizia

Federico Portelli
Assessore alla Cultura

Raffaella Sgubin,
Sovrintendente Musei Provinciali di Gorizia

Le curatrici Donatella Porcedda e Alessandra Martina


Gorizia antica Provincia d'Europa
In tempi di soppressione annunciata di un certo numero di Province, se non addirittura della Provincia come istituzione, il progetto di quella di Gorizia di indagare e presentare le proprie plurisecolari origini potrebbe sembrare operazione revanchista.
In realtà la mostra “La Provincia di Gorizia e Gradisca: autonomia e Governo 1861-1914. Letture di territorio” allestita nella sede di Borgo Castello dei Musei Provinciali di Gorizia dall’8 giugno al 3 novembre 2013 è frutto di un progetto e di studi avviati in tempi non sospetti, con un obiettivo non di autocelebrazione, bensì di riflessione su una storia che in Italia si presenta pressoché unica.
L’attuale Amministrazione Provinciale, infatti, è erede di una istituzione molto antica e illustre, la Contea di Gorizia. I suoi primi signori, i conti di Gorizia appunto, apparvero sulla scena europea già agli inizi del XII secolo e riuscirono ad ascendere fra le famiglie più potenti del Sacro Romano Impero. Alla loro estinzione nel 1500, la Contea cambiò dinastia sovrana passando in possesso agli Asburgo, ma conservando tutti i propri diritti tradizionali. Estesa lungo le valli dell'Isonzo e del Vipacco su un'area strategica compresa tra le Alpi all'Adriatico, divenne una Provincia ereditaria austriaca e mantenne la propria individualità istituzionale fino alle grandi riforme del XVIII secolo e ai rivolgimenti provocati dalle invasioni napoleoniche. Privata da allora dell’autonomia, la riacquistò solo dopo il 1860.
Avendo da poco doppiato il traguardo dei 150 anni di storia, i Musei Provinciali di Gorizia dedicano un originale progetto di studio alle vicende istituzionali della Provincia autonoma di cui furono emanazione fin dal 1861, l’anno stesso in cui la Provincia raggiunse la sua sistemazione definitiva nell’ambito della generale riorganizzazione amministrativa in senso costituzionale delle Terre della corona asburgica; in questa forma la Provincia durò fino al 18 gennaio 1923, quando il governo italiano ne decretò la soppressione. Fu ricostituita nel 1927 e dalle vicende della seconda guerra mondiale uscì pesantemente ridimensionata sotto il profilo territoriale.
Tra il 1861 e la prima guerra mondiale la Provincia di Gorizia aveva goduto di ampia autonomia - avendo potestà legislativa in materia tributaria, di lavoro, di polizia ed elettorale - ed esercitato le proprie competenze in ambiti strategici. Le erano infatti affidati: l’agricoltura, con le relative competenze sulle foreste, la pastorizia e l’enologia nonché l’organizzazione di scuole specialistiche e popolari e di istituti sperimentali chimico-agrari; il commercio e l’industria, con interventi che spaziavano dalla promozione dei prodotti locali nell’ambito delle esposizioni mondiali alla progettazione e realizzazione delle linee ferroviarie; le opere pubbliche, che riguardano la viabilità stradale su tutto il territorio e la regolazione delle acque fluviali; l’assistenza e la sanità, con interventi innovativi nel campo della vaccinazione e della creazione di manicomi e di istituti per sordomuti e per ciechi; la pubblica istruzione e il culto, con competenze che si estendevano dagli edifici al personale fino ai programmi e alla pianificazione scolastica; gli affari comunali, con facoltà di legislazione, di decretarne la separazione e aggregazione e di controllo su patrimoni e bilanci.
Tutta la vasta attività compiuta dagli organi dell'amministrazione provinciale (ovvero la Dieta, cioè l’assemblea elettiva locale e la Giunta a sua volta nominata dalla Dieta) è documentata dagli atti raccolti nel fondo della Rappresentanza Provinciale (1861-1924), oggi conservato nell’Archivio Storico Provinciale.
Utilizzando questa documentazione originale, accompagnata dai ritratti dei deputati ed accostata ad opere a stampa, ai periodici locali e ad analoga documentazione, verrà allestita un’esposizione articolata in sezioni, dedicate rispettivamente:
· alla storia istituzionale della Provincia (ricostruita attraverso le patenti sovrane istitutive, i regolamenti e gli atti elettorali, i protocolli originali delle sedute, le descrizioni delle sedi istituzionali),
· allo sviluppo territoriale della Provincia (ricostruito attraverso le carte corografiche, geografiche e geologiche del territorio a stampa e manoscritte)
· all’attività amministrativa della Provincia (ricostruita attraverso i disegni tecnici relativi alla costruzione delle più importanti opere pubbliche, i testi originali delle relazioni delle specifiche commissioni, delle proposte di legge e delle interpellanze, fotografie, ecc.)
Accompagnerà la mostra un volume in cui saranno pubblicati i risultati della ricerca condotta da un gruppo di studio formato da professori universitari e giovani ricercatori, che ha avviato una ricerca sistematica sull’attività della Provincia.

Mostra a cura di Donatella Porcedda e Alessandra Martina
Catalogo a cura di: Loredana Panariti

Inaugurazione mostra: 7 giugno ore 18 nella sede dei Musei Provinciali di Gorizia a Borgo Castello 13
Durata mostra: 8 giugno-3 novembre 2013
Orari: 9-19, chiuso il lunedì
Info: musei@provincia.gorizia.it oppure 0481.533926, 0481.530382
Prenotazioni: didattica@provincia.gorizia.it

Today And Tonight
DiscotecheRistoranti
DiscopubPizzerie
BirrerieRistoranti etnici
PubTaverne/osterie
EnotecheCocktail bar
Music clubCreperie
LudotechePaninoteche
Sexy clubBar/gelaterie
dove dormire
HotelBed & Breakfast
VIGNETTELUI E LEI
BARZELLETTEFORUM
VIDEO BUFFICHAT
FOTO BUFFEDIRECTORY
PIATTI ETNICICOCKTAILS
GIOCHI
/Gorizia/index.php?zone=speeddate
ARTETELEVISIONE
TEATROGOSSIP
CINEMAOROSCOPO
banner pubblicitari segnala un locale segnala un evento
Copyright 2001-2018 Misvago.it       PRIVACY    Cookie Policy    DISCLAIMER    CONTATTI    LINKS    SPEED DATE    SPEED VACANZE