BARI NAPOLI TORINO
BOLOGNA PADOVA TRIESTE
FIRENZE PALERMO VERONA
GENOVA RIMINI VENEZIA
MILANO ROMA
linkEVENTI DEL 24/06/2017
tutti
locali
gallerie
concerti
disco
djset
festival
libri
musei
radio
riviste
teatri
cinema
degustazioni
video
010203
04050607080910
11121314151617
18192021222324
252627282930
http://www.misvago.it/banner.php
IL FOTOGRAFO GEORGE TATGE A TODIFIORITA 2014 CON U
Quando: il 24/05/14
Dove: Palazzo del Vignola - Vicolo Magazzini, 4 - 06059 Todi (PG)
INFO
Nell’ambito della settima edizione della mostra mercato di florovivaismo specializzato “TODIFIORITA” che si terrà il 23, 24 e 25 Maggio 2014 a Todi, sabato 24 maggio, alle ore 16, presso il Palazzo del Vignola, si terrà un incontro, ad ingresso libero, con il fotografo George Tatge dal titolo “L’identità nel paesaggio”.

A proposito dell’appuntamento tuderte, Tatge dichiara:
“Partendo dalla parola stessa "Paesaggio", esaminerò come questo concetto sia legato alla figura dell'uomo, alla sua storia e alla sua cultura.
Ricorderò la Convenzione Europea sul Paesaggio, firmata a Firenze nel 2000, che sancisce l'importanza del paesaggio e che, per la prima volta (in termini ufficiali) lega il paesaggio al concetto dell'Identità dell'Uomo, accrescendo ancora di più il suo preziosissimo valore. Ma ampliando il concetto per includere anche le nostre città e i nostri paesi, cioè, i paesaggi urbani.
La convenzione introduce un altro importantissimo concetto, quello della Quotidianità. Un invito a considerare valevoli di tutela non soltanto i parchi nazionali e i monumenti del nostro patrimonio artistico, ma a riconoscere che "il paesaggio è in ogni luogo un elemento importante della qualità della vita delle popolazioni".
La fotografia si è sempre, dall'inizio, occupata del paesaggio. Ma è soltanto a partire dagli anni '80 del '900 che la fotografia si è occupata di puntare l'attenzione sui luoghi quotidiani e non solo ai luoghi di qualità.
In America a scaturire la svolta è stato il lavoro del FSA (Farm Security Administration) con fotografi come Walker Evans e Dorothea Lange. Poi, il lavoro di Paul Strand che, venendo in Italia negli anni '50, ha lavorato con lo scrittore Cesare Zavattini su “Un Paese”, Luzzara, nella pianura padana.
Il nome di Zavattini ci rimanda all'influenza dei letterati e dei registi del Neorealismo sui fotografi di paesaggio italiano. Che, a loro volta, sono stati ispirati, come ha scritto Federico Zeri nel saggio “La percezione visiva dell'Italia e degli italiani”, dai Macchiaioli e dai pittori realisti, come Sironi e Rosai.
Io sono stato ormai storicizzato come facente parte della scuola dei "fotografi italiani del paesaggio" e quindi intendo mostrare come all'interno del mio lavoro il concetto di identità sia inscindibile.
Quindi, oltre a mostrare illustrazioni che accompagnano le idee descritte sopra, mostrerò esempi del mio lavoro di paesaggio, sia naturale che (in misura minore) urbano.
Una parte dell’incontro sarà dedicato anche alla mia ricerca sugli orti”.
Today And Tonight
DiscotecheRistoranti
DiscopubPizzerie
BirrerieRistoranti etnici
PubTaverne/osterie
EnotecheCocktail bar
Music clubCreperie
LudotechePaninoteche
Sexy clubBar/gelaterie
dove dormire
HotelBed & Breakfast
VIGNETTELUI E LEI
BARZELLETTEFORUM
VIDEO BUFFICHAT
FOTO BUFFEDIRECTORY
PIATTI ETNICICOCKTAILS
GIOCHI
/Perugia/index.php?zone=speeddate
ARTETELEVISIONE
TEATROGOSSIP
CINEMAOROSCOPO
banner pubblicitari segnala un locale segnala un evento
Copyright 2001-2017 Misvago.it       PRIVACY    Cookie Policy    DISCLAIMER    CONTATTI    LINKS    SPEED DATE    SPEED VACANZE